Cambiamenti climatici, cosa si può fare?

Cambiamenti climatici, cosa si può fare?

Amazzonia e Australia in fiamme, scioglimento dei ghiacciai, bufere e allerte meteo all’ordine del giorno. L’assurdità è che, anche in seguito a tutti questi intensi cambiamenti climatici, ci domandiamo ancora se esista veramente il riscaldamento globale…

Molte persone credono che basti condividere un articolo o un video molto toccante per fare la propria parte contro i cambiamenti climatici… adesso vi dirò una cosa che vi sorprenderà, NON È COSÌ CHE FUNZIONA.

Piuttosto che pubblicare sui social frasi come ”Smettete di inquinare il nostro pianeta, non ci resta più tempo.” oppure l’ancora più classico ”È colpa dei politici.”, perché non agite in prima persona, perché non vi mettete in gioco per fare la differenza?

L’assurdità è che mentre circa mezzo milioni di animali vengono bruciati vivi nelle foreste dell’Australia, c’è chi dall’altra parte del mondo gioca con le vite delle persone, per un capriccio personale. L’unica vera ”Terza Guerra Mondiale” è questa, è una guerra che va combattuta insieme a supporto della natura.

VOGLIO RENDERMI PARTECIPE, MA NON SO COSA FARE…

Domanda ricorrente è ”Come posso aiutare la natura se non posso muovermi da dove mi trovo?”, se vuoi fare la tua parte contro i cambiamenti climatici, segui le seguenti possibili soluzioni:

  1. Supportare associazioni no-profit che si impegnano a fare il nostro ”lavoro sporco”;
  2. Per la questione Australia, è possibile fare una donazione per adottare un koala, scegliendo tra le storie di ciascuno. Tramite questa donazione è possibile aiutarlo a superare questo difficile momento.
  3. Sempre per la questione Australia è possibile fare un’altra donazione per permettere la costruzione di più distributori automatici di acqua;
  4. Usare energia solare;
  5. Viaggiare in modo più sostenibile;
  6. Vivere in maniera più sostenibile;
  7. Utilizzare la macchina solamente quando necessario e preferire mezzi di trasporto a zero impatto ambientale;
  8. Preferire mezzi elettrici;
  9. Rendere più sostenibile il funzionamento della propria città;
  10. Abolire il consumo di carni provenienti da allevamenti intensivi (il motivo è spiegato nel seguente articolo: Le mucche inquinano più delle auto).

Vi lascio di seguito un articolo che analizza più nello specifico i precedenti punti: Soluzioni per ridurre l’effetto serra

Le soluzioni sembrano stiano sorgendo, ma il continuo aumento della temperatura ci mette in seria difficoltà.

Nella Conferenza Onu di Parigi del dicembre del 2015 si è parlato e stabilito che l’incremento annuale mondiale della temperatura debba essere mantenuto ben al di sotto dei 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali (oggi siamo già a +1). «Quello dei 2 gradi è come un limite di velocità – spiega Frank Raes, climatologo che fino al 2015 ha guidato l’Unità sul rischio climatico del Servizio scientifico della Commissione europea – Un tetto da non avvicinare per evitare rischi sempre maggiori. È un buon esempio di compromesso tra conoscenze scientifiche e pragmatismo politico».

Perché mezzo grado può fare la differenza?

Perché mezzo grado in più possa fare tutta questa differenza, ce l’ha spiegato l’Ipcc (il Gruppo intergovernativo contro i cambiamenti climatici) in un rapporto dell’ottobre 2018. Questo cambiamento porterebbe non solo ad un aumento della percentuale di persone esposte alle ondate di caldo, dal 14% al 37%, ma comporterebbe anche periodi più intensi di siccità nel Mediterraneo, andando così a distruggere la barriera corallina.

FAI LA TUA PARTE, NON RIMANERE IN DISPARTE

2 thoughts on “Cambiamenti climatici, cosa si può fare?

  1. Rispondi
    Carmine
    9 Gennaio 2020 at 13:14

    Penso che nonostante i migliori sforzi nessun essere umano possa risolvere questo e altri problemi ambientali. Da parte mia sono una persona devota e credo fermamente in ciò che dice la Bibbia (Ger. 10,23). Infatti Dio è l’unico a offrirci una speranza sicura. La risposta la trovi in Apocalisse 11,18 (la parte finale del versetto). Risolverà a suo tempo i problemi del mondo, anche quelli più gravi, tramite il suo Regno (Dan. 2,44).

    1. Rispondi
      Andrea
      9 Gennaio 2020 at 13:29

      Finché parleremo al singolare, non ci sarà soluzione. Solamente se l’uomo comprendera la forza della cooperazione allora ci sarà una speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *