Fuochi d’artificio, come funzionano?

Fuochi d’artificio, come funzionano?

Il 2019 è ormai giunto al suo termine e, come ogni anno, alla mezzanotte ci sarà l’emblematico sparo dei fuochi d’artificio.

Vere e proprie coreografie che illumineranno il cielo notturno.

La cosa curiosa di queste esplosioni è che nessuno, o almeno pochi, sanno come funzionano. Grandi cerchi, fuochi a scoppio ritardato, colorati, monocromi, etc…

COME FUNZIONA IL LANCIO

I fuochi d’artificio per essere lanciati nel cielo, vengono posizionati in un mortaio, che può essere fatto di cartone o legno, sul fondo del quale verrà posizionata la bomba (ovvero il ”fuoco d’artificio”). I mortai vengono collegati tra di loro tramite una rastrelliera, fissata al terreno. La gestione pirotecnica avverrà a mano o tramite sistemi computerizzati e quando la miccia verrà accesa e arriverà al suo termine, farà esplodere la carica di lancio che espellerà nel cielo la bomba innescata. La bomba però, per permettere la non immediata esplosione, presenta una spoletta a lenta combustione, che non appena terminerà, porterà all’esplosione artistica da sempre noi ammirata.

Nell'immagine è possibile osservare un mortaio.
Mortaio

COME SI OTTENGONO LE VARIE COLORAZIONI

Compreso questo, adesso è necessario comprendere come si facciano ad ottenere le diverse colorazioni. Il processo che si esegue per ottenere questo risultato è l’aggiunta di sostanze specifiche alla polvere della carica. Di seguito un elenco con i vari miscugli per ottenere le varie colorazioni:

  • Bianco: magnesio ed alluminio
  • Verde: nitrato
  • Blu: rame
  • Rosso: carbonati o nitrati di stronzio
  • Giallo: sali di sodio
  • Arancione: carbone e ferro

Se ti può interessare…

Considerato che in questo periodo gli acquisti che si fanno sono molti, ti consiglio di leggere questo articolo che spiega come distinguere una banconota vera da una falsa: Articoli – Come riconoscere se una banconota è falsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *