L’ansia è davvero nostra nemica?

L’ansia è davvero nostra nemica?

Molte persone soffrono di ansia e associano spesso questa sensazione a qualcosa di negativo, qualcosa da evitare. In realtà questo mondo che la società ha creato intorno a questa comune emozione, è soltanto una grossa nuvola di fumo.

Tutti ne soffriamo, chi più chi meno, e tutti cerchiamo di superarla semplicemente ignorandola. Questa non è una soluzione, ma un modo equivalente di dire ”Affronterò domani il problema, oggi non mi va.”.

Quello che nessuno ha mai fatto, o almeno in pochi, è accettarla. Accettare l’ansia è come accettare uno dei nostri lati ”negativi”, quello che ci interpone tra noi e il ”successo”.

Ho passato la vita a vivere nell’ansia e allo stesso modo ho passato la vita a credere che questo ostacolo prima o poi se ne sarebbe andato da solo. Quello che poi mi sono reso conto è che non riuscivo a liberarmene, dovevo trovare una soluzione, non potevo continuare a vivere sapendo che nulla sarebbe cambiato.

Mi chiedevo come avrei potuto controllarla e mandando letteralmente il cervello in ”tilt”, avevo appena capito di avere trovato l’unica vera soluzione, la semplice consapevolezza che non se ne sarebba mai andata. Certo, questa frase potrà generare in molti ulteriore ansia, ma in realtà è proprio in essa che si nasconde la soluzione.

Sapendo che l’ansia non mi avrebbe mai lasciato, ho capito che avrei potuto ribaltare la situazione a mio favore, solo mettendomi l’animo in pace.

A parole può sembrare un metodo inefficace, ma vi assicuro che il risultato è garantito.

Provate a ripetere in mente vostra ”L’ansia non se ne andrà mai e a me va bene così.”, fatelo per una decina di volte al giorno e vi renderete conto da soli che piano piano ne risentirete meno gli aspetti negativi.

È questo l’unico vero passo, e ovviamente anche il più difficile, ma una volta fatto, dopo è tutto in discesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *