Quando un pianeta può essere considerato abitabile?

Quando un pianeta può essere considerato abitabile?

Come si fa a stabilire se un pianeta può essere considerato abitabile o inospitale verso le formi di vita?

Con i mezzi a noi attualmente disponibili non ci è permesso di potere stabilire con precisione quali siano le condizioni affinché un pianeta sia realmente abitabile. Questo avviene perché, conoscendo solamente la razza umana come forma di vita, basiamo la nostra ricerca applicando le condizioni terrestri e delle caratteristiche generali ricavate su dei dati sul Sistema Solare, che per quanto possano essere imprecisi, ci danno almeno una linea di partenza per comprendere approssimativamente quale pianeta possa essere considerato abitabile.

Usando questi dati è possibile stabilire l’abitabilità planetaria, cominciando dallo studio delle stelle. In effetti le caratteristiche del sistema planetario, che ospitano quel determinato pianeta, influenzano fortemente la formazione della vita.

Uno dei fattori più importanti di una stella è la Classe Spettrale che indica la temperatura della fotosfera, ovvero la regione di un oggetto in corrispondenza della quale esso diventa opaco.

Con un universo in continua espansione è impossibile negare l’esistenza di altre forme vitali, che magari diversamente dagli essere umani che sono in base carbonio, possono essere composti da elementi che non sono presenti sulla nostra tavola periodica, ideata da Dmitrij Ivanovič Mendeleev.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *