Lo shampoo senza schiuma non pulisce?

Mito molto diffuso per il corretto lavaggio dei capelli è che uno shampoo debba produrre molta schiuma. Non è incorretto dire che la schiuma abbia qualche funzione, ma tra un po’ vi spiegherò la ragione per cui non è necessaria la sua presenza

Esistono moltissime tipologie di shampoo, ma la stragrande maggioranza di questi presentano tensioattivi, ovvero la base dell’efficacia dei prodotti di detergenza.

Cos’è un tensioattivo?

Un tensioattivo è una molecola in grado di ridurre l’energia interfacciale tra una soluzione acquosa ed un’altra entità (figura 1, illustrazione visiva di un tensioattivo).

raffigurazione grafica di un tensioattivo; shampoo; schiuma; testa idrofila e coda idrofoba
Figura 1, raffigurazione grafica di un tensioattivo

Come osservato in figura 1, un tensioattivo è costituito da una testa idrofila ed una coda idrofoba. Questo significa che la testa interagisce molto bene con l’acqua, mentre la coda viene respinta.

Perché è importante conoscere i tensioattivi per la comprensione dell’articolo?

La testa idrofoba del tensioattivo lega con l’acqua, mentre la coda interagisce con il sebo. Quindi, a cosa serve la schiuma se le interazioni sono già avvenute? Le motivazioni sono due: una ragione tecnica ed una di marketing.

La schiuma permette di evitare che il sebo torni a depositarsi sulla cute, tenendo lo sporco in sospensione al suo interno, favorendo una corretta pulizia. L’altra motivazione è che uno shampoo che fa schiuma restituisce una maggiore idea di pulito e, quindi, dell’efficacia del prodotto.

È importante che lo shampoo produca molta schiuma?

No, in realtà sono preferibili shampoo nella via di mezzo, molta schiuma equivale alla presenza di molti tensioattivi e questo fa sii che vengano attaccati anche oli e sostanze che il cuoio capelluto produce naturalmente per tutelare i nostri capelli.

Gli shampoo che non fanno schiuma sono buoni per l’igiene?

Assolutamente sì, ripeto che la schiuma ha una funzione semplicemente aggiuntiva; la sua produzione non garantisce una corretta detergenza, essendo che non interagisce in alcun modo con l’effettiva separazione del sebo dal cuoio capelluto.

N.B. per i bambini si preferiscono shampoo senza schiuma, perché questa può creare irritazione agli occhi; essendo difficile tenere un neonato con gli occhi chiusi.

Quali sono i migliori shampoo?

Se ti lavi i capelli tutti i giorni è conveniente utilizzare uno shampoo delicato, con pochi tensioattivi, per non attaccare troppo aggressivamente il cuoio capelluto.


Leggi:

Perché il sapone negli occhi brucia?

8 abitudini sbagliate che abbiamo sotto la doccia

Orgasmo per decongestione nasale – IG Nobel 2021

Perché viene da grattarsi? Cause prurito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *