Zaini Ecosostenibili realizzati con materiali di riciclo

Hai pensato di comprare degli zaini ecosostenibili? In molti si sono avvicinati verso uno stile di vivere sostenibile. Questo comporta una maggiore necessità di selezione in ciò che decidiamo di acquistare e, spesso, può risultare difficile sapere se ciò che un’azienda dichiara è vero.

Per questo motivo, negli ultimi tempi è stato mio interesse informarmi su quali prodotti potessero essere validi e, su base di questo, ho avuto la possibilità di collaborare, su mia richiesta, con Tropicfeel.


Perché tra tanti zaini ecosostenibili ho scelto questo?

Dovendo confrontare diversi zaini ecosostenibili di varie aziende, il mio primo interesse è stato riguardo la trasparenza dell’intero ciclo di produzione.

Il prodotto che ho avuto modo di testare, e che a distanza di un anno di utilizzo vi recensisco, è quello che Tropicfeel chiama Shell; più in avanti dell’articolo spiego i PRO e CONTRO.

Introduciamo da subito che esistono tre diverse tipologie di zaino di questa azienda (tutti ecosostenibili e con la possibilità di estendersi per gestire meglio lo spazio):

  • Cruiser 49€ – 20L (litri); si chiude fino a stare nella mano: LINK AL PRODOTTO
  • Nest 134€ – 16L a 30L; zaino da passeggio e piccole avventure: LINK AL PRODOTTO
  • Shell 199€ – 22L a 40L; zaino/valigia tuttofare anche per i viaggi più lunghi: LINK AL PRODOTTO
  • A tal proposito mi è stato offerto anche un codice sconto dell’8% su tutti i prodotti: TF_8

    Lo zaino è certificato GRS (Global Recycle Standard).


    RECENSIONE DOPO 1 ANNO DI UTILIZZO

    Come sottolineato sul sito, lo Shell permette di trasportare il 20% in più di quanto si riuscirebbe con un generico zaino. Ammetto che ero scettico, ma effettivamente non ho avuto problemi ad utilizzare questo zaino come valigia (questo è l’altro motivo per cui premio questi zaini, si espandono a seconda delle necessità di viaggio: di seguito un video per capire cosa intendo).

    Lo zaino l’ho trovato comodo per la presenza di una cinghia toracica e una cinghia addominale (servono a distribuire bene il peso); inoltre, garantisce resistenza alla pioggia.

    Quello che frena sicuramente un po’ l’acquisto è il prezzo e mi rendo conto che 199€ possano risultare tanti (esistono diverse opzioni di acquisto e diverse varianti di zaino). Quello che posso dirvi è che l’azienda si è resa veramente molto disponibile nei miei confronti e lo Shell non è l’unica opzione di zaino disponibile (tanto che, discutendo con loro di questo, mi hanno fornito un codice sconto dell’8% pur essendo una start-up).

    Inoltre, producono anche altri prodotti; TUTTI SOSTENIBILI. Di seguito i diversi zaini ecosostenibili disponibili:

    Permettetemi di giustificare il prezzo

    Tropicfeel è una start-up che non produce solo zaini ecosostenibili e sono sincero se vi dico che i loro prodotti sono di qualità e veramente comodi.

    Spesso si fanno confronti con marchi più grossi o con prodotti a prezzi minori, ma su questi ultimi non si può fare affidamento sulla loro intera catena di produzione (in seguito parlerò anche del come questo zaino, partendo dalla materia prima, viene realizzato).

    Tenete conto che lo Shell è considerabile realmente anche una valigia (ed io lo uso principalmente per questo senza avere mai avuto problemi).

    Catalogo completo prodotti Tropicfeel (non solo zaini): Catalogo Tropicfeel

    RECENSIONE TECNICA E SULLA PRODUZIONE

    Lo zaino ha la certificazione GRS (Global Recycle Standard). Il Global Recycle Standard è promosso da Textile Exchange, la quale rappresenta una tra le più importanti organizzazioni non-profit internazionali per lo sviluppo responsabile e sostenibile nel settore tessile. Quello che questo standard vuole riconoscere è l’importanza nello sviluppare prodotti che seguono un processo di crescita e produzione sostenibile; favorendo la riduzione del consumo di risorse e quindi favorire l’utilizzo dei prodotti riciclati.

    I prodotti Tropicfeel sono realizzati con materiali riciclati (in collaborazione con Hyosung TNC, l’azienda che produce i diversi materiali riciclati presenti nel prodotto) e il processo di produzione è a ridotta emissione di inquinante nell’aria. Mi è stata data l’opportunità di provare lo Shell di persona e sono sincero quando dico che non mi aspettavo così tante tasche e funzionalità. Come nei video che troverete a seguire in questo articolo, lo Shell è in grado di soddisfare le richieste di ogni tipologia di viaggio e non mancheranno mie future recensioni in merito.

    Quali sono i materiali utilizzati?

    Come già anticipato all’inizio dell’articolo, lo zaino ha la certificazione GRS (Global Recycle Standard). Il Global Recycle Standard. A detenere questa certificazione è lo zaino nel complesso, ma è grazie all’azienda Hyosung TNC che è stato possibile utilizzare il 100% di Nylon riciclato e il 60% di Poliestere riciclato.

    Quello che io ritengo veramente interessante di questo zaino è l’iniziativa. Ci troviamo in un’era basata sul consumismo e, anche se lo zaino potrebbe risultare costoso, è qualcosa di cui essere felici se si pensa che finalmente ci si comincia a domandare in modo pratico il senso di utilizzare nuove materie prime, quando utilizzare materiali riciclati renderebbe allo stesso modo (lì dove possibile).

    Altri aspetti dello zaino…

    Lo zaino (Shell) viene venduto insieme ad un guardaroba comprimibile (nella versione da 249€ o più) che può essere inserito per intero nello zaino o separato per appenderlo; tale sistema permette di guadagnare fino al 20% in più di spazio:

    Zaini ecosostenibili; Shell di Tropicfeel

    Tra le tante particolarità dello zaino, troviamo la tasca kangaroo e impermeabilità:

    Questa tasca si apre attraverso una cerniera ed è estremamente interessante; soprattutto per tenere separate le scarpe dai vestiti.

    Inoltre, è possibile aggiungere accessori allo zaino (compresi nei diversi pacchetti di acquisto) che si legano allo zaino con un sistema magnetico ed ad incastro (questo secondo sistema si identificherà solo in fase di rimozione dell’accessorio); segue video dimostrazione.

    Se vuoi approfondire ulteriormente, puoi trovare tutti articoli inerenti al seguente link: SHELL Backpack – Tropicfeel


    Descrizione riassuntiva per punti

    Caratteristiche dello zaino:

    • Lo zaino è composto complessivamente del 100% di Nylon Riciclato e il 60% di Poliestere Riciclato;
    • Dotato di certificazione GRS;
    • Lo zaino si allarga o comprime facilmente a seconda delle esigenze;
    • Dotato di doppia apertura per la tasca principale:
      • Come se fosse una valigia;
      • Come se fosse uno zaino a sacchetto;
    • Impermeabile;
    • Tasca kangaroo espandibile;
    • Dotato di accessori aggiuntivi.

    Aspetti tecnici:

    • Usa il codice TF_8 per ricevere uno sconto dell’8% sul tuo primo acquisto (è valido per tutti i prodotti);
    • Effettuando l’acquisto attraverso questo link a te non cambierà niente, ma a me viene riconosciuta una percentuale: Tropicfeel Shell;
    • Per maggiori informazioni, segui questo link: Tropicfeel Shell – Info

    Catalogo completo prodotti Tropicfeel (non solo zaini): Catalogo Tropicfeel

    Qualora ci fossero problemi con l’utilizzo del codice sconto scrivetemi a questa email: info@ilperchedeldubbio.it
    oppure tramite Modulo di Contatto o su Instagram

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Seguimi su YouTube/ilperchedeldubbio

    Mi piace rendere la Scienza un Racconto.


    Questo canale YouTube è il punto d'incontro della mia
    passione per la Grafica e la Musica.

    Dai uno sguardo al canale YouTube e vedrai che non te ne pentirai!